consulenza

Consulenza psicologica
e psicoterapia

progetti editoriali

Progetti editoriali

corsi

Programmazione annuale
degli eventi

cresibilità

Cresibilità e dintorni

progetti

Progetti tra enti
scolastici e sportivi

riconoscimenti

Premi e iniziative

approfondimento

"Punti di vista"
La rubrica del mese

spunti sportivi

"Spunti sportivi"

assist

Nel contesto sportivo sono previsti dei settori giovanili, e fin qua direi che ci siamo. Tuttosommato, ormai se ne conosce anche l'evoluzione; che si parli prima di gioco, poi di avviamento, e pian piano di pre-agonismo ed agonismo è un fatto acclarato. Questo però in teoria. Perché poi nella pratica succede che vostro figlio, nel momento in cui si affaccia allo sport, non solo si diverte a praticarlo, ma d'un tratto, non sempre, s'imbarca nel fare l'agonista. Ed è allora che un "piccolo" problema salta all'occhio: il sostegno che gli si dà non basta e bisogna moltiplicarlo. Di solito funziona così: a seconda delle circostanze, quando inizia a competere diventa necessario accompagnarlo ad allenarsi, a gareggiare (anche in trasferta) e adattare la famiglia alla stagione agonistica. Saranno indispensabili un budget adeguato ai programmi e una spiccata lungimiranza sulle eventuali spese, almeno di medio termine. E poi bisognerà comprendere le sue esigenze, malgrado sembrino tutt’altro.
Di conseguenza, pazientare. Pazientare a lungo.
Imparare a guardare ed apprezzare uno sport, anche se non è amore a prima vista.
E vedere vostro figlio stanco, a volte esausto, protagonista di uno sviluppo che lo immerge tra relazioni così fitte da reclutarlo senza sosta. Un groviglio d’impegni scolastici, familiari, amici, app e primi amori.
Piangerà, eccome se piangerà. E magari non saprete il motivo, né voi né lui. Potrebbe essere semplice stanchezza oppure una sconfitta, una rinuncia, un senso d’inadeguatezza o un picco di frustrazione. Chi lo sa?
Crederete che il suo pensare sempre e solo allo sport sia un errore. Silenzierà i primi amori, metterà l’università al secondo posto e i suoi compagni di squadra saranno la sua famiglia.
Sarete in difficoltà nel gestire i conflitti tra voi e lui e magari litigherete, perché le sue priorità non saranno le vostre ed essere empatici diventerà una sfida.
Ma da un momento all'altro, questa sua esperienza avrà altre conseguenze, e non saranno le vittorie, tantomeno quelle immediate, fonti di guai più che soddisfazioni.
Quali saranno?

Be', tanto per cominciare, ammirerete la bellezza del suo sorriso quando si troverà nel suo ambiente sportivo.
Vi chiederete quanto lo rafforzerà la vita da spogliatoio e scoprirete insieme che cosa c’è di peggio che perdere una gara.
Sarete felici del suo pieno stato di salute e quando andrà in crisi per organizzare i compiti e lo sport sarà un segnale positivo, almeno per voi.
A casa, vi sosterrete, riconoscendo che vostro figlio è uno dei tanti giovani a cui serve una guida coraggiosa e la vostra presenza rassicurante nei momenti più difficili; con un po' di attenzione vi accorgerete che sentirà persino lo sforzo delle persone attorno a lui, non sarà piacevole, ma saprete che da questo imparerà.
L'agonismo è solo e semplicemente un’opportunità per crescere, di per sé non fa né bene né male; il problema è starci dentro e rischiare di agire sotto mentite spoglie. Conoscersi e apprendere quello che domani sarà la vita al di fuori.
I risultati sportivi saranno una routine e arriverà il momento adatto per chiedere a vostro figlio cosa vuol dire, per esempio, sentirsi umiliati. Sarà difficile per lui spiegarvelo e per voi fare degli esempi, ma avrete ottime probabilità di condividere una risposta. E quella non sarà una risposta giusta o sbagliata. Sarà la sua risposta. E chissà, se sentendovi un po' Braveheart, proverete addirittura a chiedergli cosa gli succede quando non vede risultati e gli allenamenti vanno male?!? E quante cose non andranno come vorrà!? State sicuri che faticherà ancora, ma fin quando sentirà la vostra fiducia, cercherà all'infinito la strada per ristabilire l’obiettivo e mettersi in gioco.
Dopotutto è così che andrà avanti nella vita. Mentre voi vi chiederete fino a quando, lui cercherà la sua strada.

 

La foto è stata presa dal seguente link: https://bleacherreport.com/articles/2163368-celebrate-magic-johnsons-55th